PER VOI QUESTO PENSIERO.

Se si vuole rendere l’essere umano cieco, fanatico o intollerante e condizionarne la capacità di giudizio (a tutti i livelli), la prima cosa da fare (deliberatamente o inconsciamente) è quella di ostacolare, stordire o inquinare fortemente la sua percezione uditiva e la sua musicalità (anziché educarla e formarla), il nostro potenziale canale di comunicazione con il sé profondo, tanto da ritrovarci nella condizione descritta da un frammento di Eraclito: “Cattivi testimoni sono agli uomini gli occhi e gli orecchi, se hanno anime da barbari”. Poiché un orecchio educato e funzionante è un efficace strumento di valutazione, è per questo che per naturale estensione parliamo di armonia del corpo umano, di armonia dell’universo, di armonia di forme, colori e linee, di pensieri, di armonia tra pensiero e azione, trai fatti e le parole e in senso normativo di provvedimenti in armonia con le leggi vigenti, proprio come se le cose che “funzionano” acquistassero di per sé delle caratteristiche musicali, “sinfoniche
Affinché l’animo un poco si ristora.
Musica della speranza
che riempi
d’infinito una solo stanza.
Musica dell’amore
che, con il tuo vigore,
sul tempo canti la tua vittoria
perché viva per sempre nella memoria
dell’armonia
che sale in cielo come soave poesia.

If we want to make the human being blind, fanatical or intolerant and influence his judgment (at all levels), the first thing to do (deliberately or unconsciously) is to hinder, stun or strongly pollute his auditory perception and his musicality (rather than educating and forming it), our potential channel of communication with the deep self, so as to find ourselves in the condition described by a fragment of Heraclitus: “Evil witnesses are to men’s eyes and ears, if they have souls from barbarians “. Since an educated and functioning ear is an effective instrument of evaluation, it is for this reason that by natural extension we speak of harmony of the human body, of harmony of the universe, of harmony of forms, colors and lines, of thoughts, of harmony between thought and action, between facts and words and in a normative sense of provisions in harmony with the laws in force, just as if the things that “work” would acquire in themselves the musical characteristics, “symphonic
For the soul to refresh itself a little.
Music of hope
that you fill
of infinity only one room.
Music of love
that, with your vigor,
over time, sing your victory
because it lives forever in memory
harmony
that rises in the sky as a sweet poetry.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...