Silenzio-Silence.

Gli esseri umani non hanno ancora veramente risolto i problemi della vita collettiva. Se, esteriormente, hanno formato delle nazioni, organizzato delle società i cui membri si sostengono e in cui tutti sono al servizio di tutti e possono profittare di tutto, interiormente restano isolati, aggressivi, ostili gli uni contro gli altri. Tutti i progressi che sono riusciti a realizzare nella vita materiale, pratica, nel campo dell’organizzazione e della tecnica, non hanno saputo trasporli nel campo interiore. Ecco perché, malgrado tutti quei progressi, l’umanità soffre sempre degli stessi mali: guerre, miserie, carestie, oppressioni e in proporzioni che erano rimaste sconosciute sino ad oggi.
I veri miglioramenti possono prodursi solo grazie ad un profondo cambiamento delle mentalità. E’ psichicamente, spiritualmente, che gli esseri umani devono sentirsi legati, per riuscire a formare l’unica vera società: la fratellanza universale interiore. Quando ogni individuo si sforzerà di arrivare alla coscienza superiore dell’unità, allora le società, i popoli e le nazioni cominceranno a vivere nella pace e nella libertà.
Non sarà con delle rivoluzioni che si riuscirà veramente a trasformare una società. Dopo ogni rivoluzione vi sono gli stessi disordini, le stesse disonestà, le stesse ingiustizie… Le vittime e i carnefici hanno cambiato campo, ma ci saranno sempre delle vittime e dei carnefici. Dunque, non è all’esterno che si devono effettuare dei cambiamenti, ma nelle mentalità umane. Sono molti che lavorano per la felicità del mondo, ma siccome non hanno delle giuste nozioni, riescono a fare soltanto dei buchi nell’acqua. I veri progressi, i veri cambiamenti si producono nel pensiero, nel cuore, nell’anima e grazie alla luce. Come volete che i cambiamenti siano efficaci se le mentalità restano le stesse: egoiste, disoneste, perfide? Bisogna rivolgersi direttamente alle mentalità, poiché cambiando le mentalità si cambierà il mondo intero.
Ovunque si ascoltano delle persone ripetere : « Si deve trasformare questo…, si deve cambiare quest’altro… » Ed allora trasformano, cambiano… Sopprimono dei posti qui, si crea una nuova amministrazione là, si cancella una frontiera qui, se ne disegna un’altra là. Ma ecco che la storia ci insegna che quelle trasformazioni non sono durature: dopo qualche tempo, arriva un’ondata che trascina via tutto. Perché? Perché l’impulso che ha presieduto a quei cambiamenti non veniva dall’alto, da una esigenza dello spirito.
Solo ciò che ha fondamento in alto, nel mondo dello spirito, è eterno. Il resto è passeggero, transitorio. Dunque, quando volete migliorare durevolmente una situazione, dovete elevarvi molto in alto nel mondo dello spirito e là lavorare, pregare, formulare delle richieste, creare delle immagini che a poco a poco scenderanno per realizzarsi nel piano fisico. Se sapete innescare le forze luminose in alto, un giorno tutti gli ostacoli saranno spazzati e un nuovo ordine di armonia e di pace si installerà sulla terra.

Sulle spalle un carico di nostri avi,
tra delitti e scoperte, naufraghiamo,
sepolti da queste massicce travi,
una via di scampo non troviamo.
Son serie di capitoli rinchiusi,
eventi di un passato remoto,
ed io in quei ricordi mi angoscio,
giustiziato, lo spirito malvagio,
il fuoco eterno, che arde in me,
ciò che io temo, non per mio dolore,
ma per altrui bene; e per voi temo
scruta con la tua luce un buio,
una incolmabile delusione.
Il nostro viaggio non ha più una testa
e si può andare
anche da nessuna parte,
perché a fermarsi non vi è nessuno.
Se scandisco il mio passato
ci vedo queste scene,
sempre immense, ma terribili
per il calore disumano
che hanno portato con sé.
Perdita del senso della realtà,
e umiltà sciupata
perdita di se stessi,
e di umanità amata.
Ali lacerate/ Pensieri inarcati
Lacrime perdute/ Alfieri sacrificati
Scuse scivolate/ Cavalieri imprigionati
Realtà riservate/ Avventurieri imbranati
Menzogne indossate/ Sentieri disperati
Liriche squarciate/ Incubi intrecciati
Utopie avvelenate/ Destini disegnati
Memorie bruciate/ Ciarlatani raffinati
Purezze ingannate/ Sogni emarginati
Speranze lapidate/ Mari ritirati.
Le vie della città mutilate da un’aria gelida
cumuli di cenere appartenenti a vite bruciate
esistenze in macerie coperte da un lenzuolo tetro
figure adagiate delicatamente in cofani di larice
corpi frivili tumulati dalla terra
muoiono soltanto esseri umani.

Humans have not really solved the problems of collective life yet. If, outwardly, they have formed nations, organized societies whose members support each other and in which everyone is at the service of all and can take advantage of everything, inwardly remain isolated, aggressive, hostile to each other. All the progress that they have achieved in material and practical life in the field of organization and technology has not been able to transfer them to the inner field. That is why, in spite of all these advances, humanity always suffers from the same evils: wars, miseries, famines, oppressions and proportions that had remained unknown until today.
Real improvements can only occur thanks to a profound change in mentality. It is psychically, spiritually, that human beings must feel bound to be able to form the only true society: the universal inner brotherhood. When each individual strives to arrive at the higher consciousness of unity, then societies, peoples and nations will begin to live in peace and freedom.
It will not be with the revolutions that it will really succeed in transforming a society. After every revolution there are the same disorders, the same dishonesty, the same injustices … The victims and perpetrators have changed camp, but there will always be victims and perpetrators. Therefore, it is not outside that changes must be made, but in human minds. There are many who work for the happiness of the world, but since they do not have the right notions, they can only do holes in the water. Real progress, true changes are produced in thought, in the heart, in the soul and thanks to the light. How do you want the changes to be effective if the mentality remains the same: selfish, dishonest, treacherous? We need to address the mentality directly, because changing the mentalities will change the whole world.
Everywhere you listen to people repeating: “You have to transform this …, you have to change this …” And then they transform, they change … They suppress places here, create a new administration there, delete a border here, draw a the other there. But here is the story that teaches us that these transformations are not lasting: after some time, a wave arrives that drags everything away. Because? Because the impulse that presided over those changes did not come from above, from a requirement of the spirit.
Only that which has foundation above, in the spirit world, is eternal. The rest is transitory, transitory. So, when you want to improve a situation permanently, you have to rise up high in the spirit world and there work, pray, formulate requests, create images that will gradually descend to be realized in the physical plane. If you know how to set the luminous forces up, one day all the obstacles will be swept away and a new order of harmony and peace will settle on the earth.
 
On the shoulders a load of our ancestors,
between crimes and discoveries, we shipwreck,
buried by these massive beams,
we can not find a way out.
Son series of chapters locked up,
events of a remote past,
and in those memories I get distressed,
executed, the evil spirit,
the eternal fire, which burns in me,
what I fear, not for my pain,
but for others well; and for you I fear
scan with your light a darkness,
an unbridgeable disappointment.
Our journey no longer has a head
and you can go
even nowhere,
because there is no one to stop.
If I scan my past
I see these scenes,
always immense, but terrible
for inhuman heat
that they brought with them.
Loss of the sense of reality,
and wasted humility
loss of themselves,
and of beloved humanity.
Torn wings / Arched thoughts
Lost tears / sacrificed bishops
Slippery excuses / imprisoned Knights
Confident Realities / Wimpy Adventurers
Worn lying / Desperate trails
Slashed lyrics / Twisted nightmares
Poisoned Utopias / Destinies designed
Burned memories / refined charlatans
Deceived sweets / marginalized dreams
Stones hopes / Mari withdrawn.
The streets of the city mutilated by a cold air
heaps of ash belonging to burnt lives
existences in rubble covered with a bleak sheet
figures laid gently in larch bonnets
frivolous bodies buried from the earth
only human beings die.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...