SOFFIO ETERNO-ETERNAL SOFFER.

Il giorno in cui il potere dell’amore supererà
l’amore per il potere,il mondo conoscerà la pace.
(Mahatma Gandhi).

La felicità e le gioie della vita non sono delle mete, ma un viaggio.
Lavorate come se non aveste bisogno di soldi.
Amate come se non doveste mai soffrire.
Ballate come se nessuno vi guardasse.
La vita che appartiene a noi soli,che non si ripeterà
una seconda volta e che non siamo certi di comprendere del tutto.
E ciò che sto dicendo della vita intera
lo potrei dire di ogni momento di una vita.
Poiché non c’è null’altro;il mondo, per ognuno di noi,
non esiste se non in quanto confina con la nostra vita.
E meno di poco.
E infine assolutamente nulla.
Sull’erba che ha ricoperto le cause e gli effetti,
c’è chi deve starsene disteso con una spiga tra i denti,
perso a fissare le nuvole.
I miei occhi persi nell’ orizzonte
cercano una luce nel buio dei miei pensieri…
La dolce armonia delle note stira le pieghe
della mia anima stropicciata e, ad un tratto,
la fa apparire…nuova.
Sii un Guerriero!
Il Guerriero è il simbolo dell’uomo nobile e coraggioso che cerca
con autentica sincerità la sua essenza,non solo per se stesso,
ma per risvegliare nuova coscienza nella Terra.
Ognuno di voi può fare questa scelta e iniziare a VIVERE.
Ogni giorno è unico. Non sprecarlo, non pensare a
quello che è andato storto ieri ma, impiega le tue energie
per migliorare il domani. La vita è nelle tue mani,
puoi fare delle scelte, decidere cosa fare e credendo
nei tuoi sogni puoi realizzarli.
Svegliati e fai in modo che sia un giorno da ricordare.
Avvertirai certamente un carezzevole canto
che saprà cambiare il tuo cuore
ancora pieno di odio e di vendetta!
In coloro i quali accettare e/o cambiare la propria condizione
è un ragionamento di bieca convenienza, l’amore non corrisposto – nella migliore delle ipotesi – diventa rancore.
Beati coloro che si lasciano attraversare da ogni cosa, avendo già
dismesso la maschera di ferro che ha loro nascosto le proprie cicatrici! Dismettere equivale a liberarsi, non a perdere o a vergognarsi.
Immaginiamo la coscienza come uno stato di piena presenza, e la consapevolezza come lo sguardo silenzioso della coscienza.
Essere “consapevoli di” presuppone che questo sguardo non sia coinvolto. Bisogna fare un passo indietro e da questa nuova prospettiva essere con i fenomeni interni ed esterni. Il centro dell’identità si sposta progressivamente dall’ego al sé, dalla periferia al nucleo.
Una speranza di pace
per un anelito d’amore!

The day when the power of love will overcome
love for power, the world will know peace.
(Mahatma Gandhi).

The happiness and joys of life are not goals, but a journey.
Work as if you did not need money.
Love as if you never had to suffer.
Dance as if nobody were looking at you.
The life that belongs to us alone, which will not be repeated
a second time and that we are not sure of fully understanding.
And what I’m saying about life
I could say every moment of a lifetime.
Since there is nothing else, the world, for each of us,
it does not exist except as it borders on our life.
And less than a little.
And finally absolutely nothing.
On the grass that covered the causes and effects,
there are those who must lie with a spike between their teeth,
lost staring at the clouds.
My eyes lost in the horizon
they seek a light in the darkness of my thoughts …
The sweet harmony of the notes iron the folds
of my crumpled soul and suddenly
it makes it appear … new.
Be a Warrior!
The Warrior is the symbol of the noble and courageous man he seeks
with authentic sincerity its essence, not only for itself,
but to awaken new consciousness in the Earth.
Each of you can make this choice and start living.
Every day is unique. Do not waste it, do not think about it
what went wrong yesterday, but it takes your energy
to improve tomorrow. Life is in your hands,
you can make choices, decide what to do and believe
in your dreams you can make them.
Wake up and make it a day to remember.
You will certainly hear a caressing song
that will change your heart
still full of hatred and revenge!
In those who accept and / or change their condition
it is a reasoning of outdated convenience, unrequited love – at best – becomes rancor.
Blessed are those who let themselves be traversed by everything, having already
abandoned the iron mask that has hidden their scars! Dismissing is tantamount to freeing oneself, not losing or being ashamed.
We imagine consciousness as a state of full presence, and awareness as the silent gaze of consciousness.
Being “aware of” presupposes that this look is not involved. We must take a step back and from this new perspective be with internal and external phenomena. The center of identity moves progressively from the ego to the self, from the periphery to the nucleus.
A hope for peace
for a yearning for love!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...